Bartoni arredamenti

Con Bartoni Arredamenti puoi progettare ambienti su misura per ogni stile e metratura e avere una consulenza personalizzata per esaltare ogni ambiente, dalla cucina alla camera da letto, dal soggiorno alla cameretta per bambini.
a

Contattaci

Via Preti di Campi 7, Lequile (LE)

Email: bartoniarredamenti@libero.it
Tel: 0832 263035
Seguici su Facebook

Bartoni Arredamenti

stile industrial

Lo stile industrial per una casa dal carattere contemporaneo

Lo stile industrial ha catturato i più attenti ai trend dell’arredamento contemporaneo. A prescindere dalla tua idea di stile, gli elementi industriali possono dare un tocco in più agli ambienti della tua casa. Eppure, spesso ci si interroga come si può declinare questo stile al meglio, senza eccedere o commettere errori. Scopriamo di seguito come arredare le stanze seguendo lo stile industrial in modo semplice.

In cosa consiste lo stile industrial?

Mattoni e condutture a vista ed elementi costruttivi esposti con orgoglio: sono questi gli elementi che contraddistinguono lo stile industriale. L’ispirazione è chiara e guarda alle grandi e piccole fabbriche della fine del diciannovesimo secolo. Oggi convertite in nuovi ambienti o completamente scomparse, queste costruzioni trovano nuova vita continuando a ispirare i trend dell’arredamento. Nelle vecchie industrie, i sistemi elettrici e idraulici venivano spesso lasciati esposti. Dato che gli spazi erano puramente funzionali, non c’era la necessità di nascondere gli elementi strutturali dell’edificio. Per riproporre lo stile industrial dovremmo applicare lo stesso concetto a un centinaio di anni di distanza, ovviamente adattandolo al contesto contemporaneo.

Spazi living aperti: come creare lo stile industrial

Se materiali grezzi, spazi ampi e infrastrutture a vista sono elementi basilari, è possibile ottenere un tocco industrial anche in modi più discreti. Ad esempio, basta incorporare un pezzo di condotto esposto in cucina e scegliere con attenzione colori e materiali, che devono puntare a toni neutri ma vibranti: largo spazio al tortora, al marrone, al nero, scaldati dalle note calde e metalliche di ottone e rame.
Il mattone, usato da secoli come materiale da costruzione, è un elemento strutturale da sempre apprezzato per resistenza e longevità: ecco perché le fabbriche erano rivestite esclusivamente in mattoni d’argilla. Oggi, invece, per replicare questo splendido effetto, abbiamo bisogno di ricreare pareti o porzioni di muro con mattoni a vista, che spesso devono essere aggiunti. Nel caso si tema un effetto eccessivo, si può contenere alla sezione del piano di lavoro della cucina oppure al rivestimento del camino. Un altro elemento imprescindibile per questo stile è il cemento, ampiamente usato in fabbriche, mulini e officine per i pavimenti e le strutture, grazie al costo contenuto e alla durabilità. Per usarlo negli spazi moderni serve equilibrio: meglio puntare su accessori come basi per tavoli, scaffalature oppure mensole.

Come declinare lo stile industrial in camera da letto e in bagno?

All’interno di zone intime come il bagno e la camera da letto, si può puntare anche sulle pavimentazioni per un legno grezzo, dai toni scuri, che aggiunge calore e un tocco vintage perfettamente in linea con lo stile. Nel bagno, in alternativa, si può puntare sulle mattonelle smaltate, rigorosamente bianche o al massimo sui toni del verde, che spopolano nelle moderne declinazioni dell’industrial. Anche l’illuminazione può giocare un ruolo cruciale: meglio puntare su lampade a sospensione con paralumi smaltati in porcellana e paralumi in acciaio o vetro. Un discorso simile vale per i dettagli in acciaio: bastano pochi complementi d’arredo per dare alla camera un tocco industriale discreto. Perché non bisogna mai dimenticare che più le linee rimangono pulite, più si raggiunge l’effetto industrial, senza dover appensatire l’ambiente.