Bartoni arredamenti

Con Bartoni Arredamenti puoi progettare ambienti su misura per ogni stile e metratura e avere una consulenza personalizzata per esaltare ogni ambiente, dalla cucina alla camera da letto, dal soggiorno alla cameretta per bambini.
a

Contattaci

Via Preti di Campi 7, Lequile (LE)

Email: bartoniarredamenti@libero.it
Tel: 0832 263035
Seguici su Facebook

Bartoni Arredamenti

  /  Interior design   /  Consulenza d’arredo: perché è importante
bartoni-arredamenti-tendenze-di-stile-come-scegliere-arredamento

Consulenza d’arredo: perché è importante

Me la ricordo bene, quella giovane coppia: loro con un budget limitato e l’infinito imbarazzo di chi ha l’impressione di chiedere troppo, ovvero abitare contemporaneo in un appartamento di costruzione non recente; io con un portafoglio di soluzioni già nella testa e l’imbarazzo di doverne solo scegliere una per rendere quella coppia un po’ più felice. Era la mia prima consulenza d’arredo: in quel caso fu sufficiente intervenire sulle tappezzerie, inserire qualche elemento d’arredo ad alto coefficiente di funzionalità e il gioco era fatto. Io di questo mi occupo: migliorare, attraverso l’organizzazione degli spazi e degli arredi, la vita quotidiana delle persone. Renderle più felici, quindi. E questo mi appassiona, perché sono convinta che proprio a partire dalla felicità individuale si costruisca la serenità collettiva. Io sono pronta a dare il mio contributo.

Arredare la gioia
Basta il pensiero. E il mio da interior design è orientato a individuare soluzioni professionali che – partendo dall’ascolto del cliente, del suo stile di vita, dei suoi bisogni e anche della sua indole – perfezionino il suo ambiente di vita cucendoglielo sostanzialmente ‘su misura’. Non solo misura in centimetri di spazio, ma anche misura della personalità. Un costo? No! Un risparmio. Sì perché come consulente d’arredo sono abituata a guardare alle esigenze delle persone con pensiero laterale, e davvero: nella maggior parte dei casi non serve spendere una fortuna per varcare la soglia della casa dei propri sogni. Serve la competenza. Solo un consulente d’arredo può averla. E poi si risparmia tempo, delegando al consulente – a me in questo caso – la ricerca di materiali, mobili, complementi, stoffe e rivestimenti da combinare insieme per risultati unici e assolutamente fuori da qualunque orbita di standardizzazione.

Relazioni che contano
Parafrasando uno slogan d’altri tempi, potrei dirvi che arredare vuol dire fiducia. E’ nello spessore della relazione che si viene a creare con cliente che si inquadra la validità del risultato. Chi entra qui si sente a casa di un’amica pronta a consigliare il meglio. Voi mettete l’idea, io la realizzo secondo i canoni di miglior qualità e miglior prezzo, privilegiando comodità e funzionalità sapendo di poter attingere a una rete di relazioni consolidata con fornitori di fiducia, costruttori esperti, artigiani e tutto quanto può essere utile ad arredare la vostra casa o – perché no? – il vostro spazio di lavoro.

Il difficile è il mio mestiere
Un terrazzino minuscolo da rendere abitabile almeno per una prima colazione? O quel bagno così stretto che: o la doccia o la vita!? E come valorizzare quella mansarda trasformandola in un luogo dove stare da cui però non riportare bernoccoli in fronte per via dello spiovente troppo pronunciato? Io lo so. Proviamo? Accetto la sfida mansarda, uno degli ambienti più interessanti per chi fa il mio lavoro: difficile trovarne due identiche. Primo problema da risolvere è quello legato alla temperatura. Direttamente sotto al tetto, la stanza tende ad essere calda-calda o fredda-fredda: va climatizzata, magari con un dispositivo in grado di fronteggiare entrambe le situazioni, ma si può anche intervenire sul tetto installando materiali che aiutino l’isolamento termico. Ciò fatto, vanno arredati gli spazi. Il difficile viene in corrispondenza della zona di gronda più bassa. Il ‘su misura’ è di certo quel che meglio si adatta. L’importante, però, è che nella parte dello spiovente trovino posto gli elementi di arredo che per loro natura prevedono che ci si abbassi per poterne fruire. Un mobile buffet, ad esempio: per riporre o estrarre quel che ci serve da lì, ci si deve per forza chinare…